Come creare un blog: l’ABC

Come creare un blog: l’ABC
11 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 4 LinkedIn 7 Pin It Share 0 11 Flares ×

Chi di voi palestrati è alle prese con l’apertura del primo blog? Alzate la mano! Mmm… siete davvero tanti! 😉 Oggi Sos Personal Trainer vuole fornirvi alcune informazioni per iniziare a creare la vostra presenza online.

Quale differenza esiste tra blog e sito internet?

Sembra scontato ma, all’inizio, è facile confondersi. Il blog è uno spazio personale che racconta le proprie esperienze su argomenti specifici, invitando gli utenti a interagire (commenti, social network ecc…). Il sito internet, chiamato anche “sito vetrina”, è stato molto utilizzato in passato dalle aziende per informare l’utente su prodotti o servizi offerti, senza (ahimè!) creare nessuna interazione. Noi sappiamo che, al giorno d’oggi, è fondamentale ascoltare e dialogare con il pubblico per comprenderne al meglio le esigenze.

Sapete cos’è un CMS?

Il Content Management System è uno strumento utile al processo di scrittura e condivisone dei contenuti in maniera semplice e intuitiva. Una delle piattaforme più utilizzate è sicuramente WordPress, perché garantisce una vasta scelta di funzionalità offerte da una comunità di sviluppatori che contribuiscono al suo continuo miglioramento. Può essere utilizzato da neofiti, ma è adattabile anche alla gestione di siti molto più impegnativi con l’inserimento di nuovi template e plugin. È possibile esercitarsi con la piattaforma senza gestire alcun dominio o hosting (registrandovi gratuitamente a WordPress.com o scrivendo come guest blogger per Palestra Writer), ma se volete che la scrittura per il web diventi un vero e proprio lavoro, forse dovreste iniziare a pensare alla creazione di un blog self hosted a pagamento.

Dominio

Rappresenta l’indirizzo del  blog (es. www.palestrawriter.com) ed è contrassegnato dalle estensioni come .it, .com, .net. La decisione del nome del dominio non è facile perché deve essere breve, di impatto e inerente con la tematica che avete deciso di trattare. I nomi creativi sono bellissimi, ma potrebbero portare fuori strada l’utente che cerca informazioni su Google e sugli altri motori di ricerca. Leggi cosa ne pensa Giorgio Tave a riguardo.

Hosting

Non è una parolaccia, ma è un termine che indica lo spazio web del vostro blog e anche questo aspetto deve essere valutato con molta attenzione. Sul mercato esistono molti servizi di hosting con caratteristiche diverse, quindi la vostra scelta deve essere orientata in base alla velocità di caricamento delle pagine web e all’assistenza tecnica fornita.
Spesso dominio e hosting sono offerti in un unico pacchetto e, a questo punto, bisogna comparare il miglior rapporto qualità-prezzo. Per approfondimenti, ecco alcuni consigli di Salvatore Aranzulla.

Spazio ai contenuti!

È giunto il momento di scrivere e gestire tutti i contenuti del blog e raccontare chi siete al mondo. Il lettore vuole conoscervi, sapere che faccia avete, come la pensate e, soprattutto, se riuscirete a soddisfare una sua necessità. Una visibilità che si conquista giorno dopo giorno, ottimizzando i post per i motori di ricerca e curando la propria presenza sui social network.

Quali dubbi o paure state affrontando nell’apertura del vostro primo blog? Parliamone! 🙂

2 Comments

  • Eleonora Posted 20 gennaio 2015 12:38

    Un articolo semplice e chiaro e per questo molto utile per aiutare chi è alle prime armi a entrare nel bellissimo mondo dei blog. 

  • Laura Bottazzi Posted 20 gennaio 2015 17:41

    Grazie Eleonora! Siamo felici di contribuire, anche in piccola parte, alla crescita dei futuri blogger! 😉

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

11 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 4 LinkedIn 7 Pin It Share 0 11 Flares ×