Come scrivere un comunicato stampa online?

Come scrivere un comunicato stampa online?
6 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 6 LinkedIn 0 Pin It Share 0 6 Flares ×

 

Dopo la pausa natalizia, che ci ha visti ingurgitare panettoni e cibi ricchi di grasso, ritorna la rubrica Sos Personal Trainer. Siete pronti a riprendere l’allenamento?

Oggi parliamo della scrittura di un comunicato stampa. Quando inizierete a lavorare per conto di un’azienda, vi potrà capitare di dover redigere un testo informativo per far conoscere un prodotto o un servizio o per pubblicizzare un evento. Uno strumento a basso costo che, se ben utilizzato, permette di raggiungere un discreto numero di persone.

Il comunicato stampa tradizionale è rivolto principalmente a giornalisti o a esperti di un determinato settore nell’eventualità che, presi da un’irrefrenabile euforia, scrivano l’articolo del secolo proprio in base alle notizie da voi fornite. Il comunicato stampa online, invece, ha lo scopo di essere pubblicato all’interno di siti e blog che saranno consultati da potenziali clienti.

L’utente è diverso, ma il messaggio è lo stesso: quali benefici trarrà dal servizio o iniziativa divulgati dal comunicato stampa?

Guida alla scrittura di un comunicato stampa online

1. Struttura

  • Titolo: deve descrivere al meglio l’argomento principale del comunicato.
  • Corpo: contiene tutte le informazioni necessarie all’utente per decidere se acquistare il servizio presentato o partecipare all’evento proposto. La divisione in piccoli paragrafi, preceduti da ulteriori titoli e sottotitoli, permette una più facile comprensione nella lettura del messaggio. Sono richieste spiccate capacità di vendita e il rispetto della regola delle 5 w.
  • Call to action: a differenza del comunicato tradizionale, nella parte finale bisogna suggerire quale azione deve compiere l’utente. Potreste utilizzare l’espressione: Per acquistare il servizio… accompagnato da un link di approfondimento che rimandi alla pagina di vendita dell’azienda.
  • Informazioni di contatto: rappresentano un aspetto da non sottovalutare e devono essere inserite attraverso il collegamento ad un’apposita pagina del sito web. Questa modalità consente, inoltre, di studiare i dati di traffico generati dalla diffusione del comunicato stampa.

2. Scrivere in terza persona

Vi è mai capitato di interagire con qualcuno che parla di sé in terza persona? A parte il sospetto di una patologia psichica da risolvere, magari è solo un modo per catturare l’attenzione degli altri. E voi, dovrete fare la stessa cosa; scrivere un comunicato stampa che parli dell’azienda in terza persona, assumendo quel distacco e autorevolezza necessari per ricevere e acquisire maggiore credibilità.

3. Controllare la grammatica

È inutile dirvi che la grammatica e la punteggiatura sono dappertutto! Mediante il comunicato stampa state scrivendo ufficialmente in nome e per conto dell’azienda. La cura dei particolari, l’utilizzo dei termini più appropriati (no “aziendalese”!), la corretta costruzione delle frasi e una revisione ad hoc contribuiscono ad accrescere l’immagine positiva dell’impresa per la quale scrivete.

4. Non dimenticare la Seo

Anche i comunicati stampa online necessitano di apposite parole chiave da inserire all’interno del titolo e del corpo del testo, affinché vengano indicizzati dai motori di ricerca.

E voi, come vi siete trovati nella redazione dei vostri primi comunicati stampa?

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

6 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 6 LinkedIn 0 Pin It Share 0 6 Flares ×