Marketplace di articoli online retribuiti: Populis Create

Marketplace di articoli online retribuiti: Populis Create
1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 1 LinkedIn 0 Pin It Share 0 1 Flares ×

I marketplace sono uno tra i sistemi più immediati per avvicinarsi al web writing. In Palestra abbiamo già conosciuto le principali realtà attive sul mercato italiano, ma il nostro viaggio non è ancora concluso. Oggi è il turno di Populis Create, attraverso il quale è possibile scrivere articoli online retribuiti che saranno pubblicati su Excite.it.

Come O2O, Populis Create propone agli autori della redazione interna titoli destinati a un network di siti di sua proprietà. Più che un content marketplace, quindi, può essere definito come un paid to write: Populis Create non fa da intermediario tra chi ha bisogno di articoli e chi è disposto a scriverli, ma dà mandato agli autori iscritti alla piattaforma di elaborare delle guide da pubblicare nei diversi canali del portale Excite.

Che tipo di contenuti si possono realizzare?

Su Populis Create si realizzano guide: quando si prenota un testo – il cui titolo è predefinito – si accede a un editor che permette di compilare le diverse sezioni dell’articolo. La struttura del contenuto si compone di un’introduzione, del corpo del testo e di una conclusione. Per ciascuna sezione c’è un limite minimo di parole da rispettare. Inoltre, prima di inviare il proprio lavoro in revisione, è necessario allegare alla guida delle immagini libere da diritti di copyright e almeno due link che rimandino ad articoli interni alla sezione nella quale sarà pubblicato l’articolo. Spetta allo staff di moderatori verificare il rispetto di tutte le linee guida e la decisione in merito all’approvazione o meno dell’articolo.

Quanto si guadagna?

Il prezzo per ciascuna guida varia da 3 a 5€, a seconda della categoria di appartenenza. Una volta raggiunta la soglia minima di 15€ è possibile richiedere il pagamento, che avviene tramite PayPal entro la settimana successiva alla richiesta.

Diventare autore di Populis Create

Come indicato nella pagina di iscrizione, è preferibile aver già maturato un po’ di esperienza nel campo della scrittura online. Ciò perché essere attivi online permette allo staff di valutare con più precisione la capacità di scrivere per il web, la reputazione dell’autore e la sua conoscenza delle dinamiche della comunicazione sulla rete. Non si tratta comunque di un requisito fondamentale e anche chi è alla prima esperienza di scrittura per il web può presentare la sua candidatura. È però basilare avere una buona conoscenza della lingua scritta: per questo è richiesta la stesura di un testo di prova originale di almeno 500 parole. In più, è necessario allegare il proprio curriculum vitae e indicare da 3 a 5 categorie di interesse tra quelle elencate. Questa scelta è molto importante, visto che sarà possibile scrivere articoli appartenenti esclusivamente a quelle categorie. Infine, è possibile segnalare il proprio blog, se se ne ha uno, il link a un proprio articolo già pubblicato online e i propri account LinkedIn, Facebook o Twitter.

Iscriversi o non iscriversi: questo è il dilemma

Vale la pena diventare autore di Populis Create? È un banco di prova valido per chi vuole diventare web writer? Non è facile rispondere a queste domande, come non è facile indicare una via universalmente valida da percorrere per diventare un web writer provetto. L’ho ripetuto più volte, i marketplace e i siti paid to write sono strumenti che possono aiutare chi vuole avvicinarsi a piccoli passi al mondo – affascinante e in continua mutazione – della comunicazione online.

Ho scritto per Populis Create qualche decina di articoli ed è stata una delle mie prime esperienze di scrittura sul web. La mia valutazione non è né positiva né negativa. Ecco perché.

Gli aspetti positivi

Scrivere su Populis Create permette di:

  • vedere i propri articoli, seppure anonimi, pubblicati su un portale blasonato come Excite
  • imparare l’importanza di dare la giusta formattazione agli articoli, che devono essere completi di link, grassetti e immagini free e dar loro la giusta struttura, per far sì che siano chiari e facili da leggere
  • prendere confidenza con la SEO, dal momento che vengono fornite le parole chiave attorno alle quali costruire l’articolo e da posizionare in maniera naturale nel testo.

Gli aspetti negativi

Prima di decidere se diventare o meno autore di Populis Create è bene considerare anche l’altra faccia della medaglia:

  • il compenso per ciascun articolo è basso: è il problema principale che affligge il mercato dell’editoria online. In molti incolpano proprio le piattaforme paid to write e i marketplace, ritenendoli colpevoli di scatenare una corsa al ribasso dei prezzi; in molti puntano il dito contro gli editori che, un po’ consapevolmente e un po’ per mancanza di visione, commissionano lavori sottopagati. Sta di fatto che elaborare una delle guide proposte da Populis Create richiede tempo: la ricerca delle informazioni, la loro rielaborazione, la stesura dell’articolo, la ricerca delle immagini da utilizzare, la formattazione del testo e la revisione finale possono richiedere ben più di un’ora. A fronte di tempo e impegno, il compenso riconosciuto all’autore è di 3, 4 o 5€
  • lo staff è molto esigente, a volte anche troppo. Mi è capitato che rifiutassero un articolo solo perché il moderatore aveva interpretato male il nome dell’autore della foto presa da Flickr (sì, è necessario indicare la fonte dalla quale è presa l’immagine e il suo autore).

A te la parola

Qual è la tua impressione di Populis Create? Se hai esperienza con questo marketplace condividi la tua opinione con tutta la Palestra!

Photo Credit: Populis Create

3 Comments

  • anna maria Posted 23 luglio 2014 11:12

    E’ molto tempo che non mettono articoli. Mi chiedo ma esistono ancora? H0 provato a mandare una e-mail ma non ho ricevuto risposta. Non so più cosa pensare.

  • anna maria Posted 23 luglio 2014 11:14

    Esiste ancora. Non vengono più emessi articoli.

    • Luana Galanti Posted 23 luglio 2014 11:17

      Grazie mille per l’informazione Anna Maria!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 1 LinkedIn 0 Pin It Share 0 1 Flares ×