SEO by Yoast: il plugin wordpress per ottimizzare il tuo blog

SEO by Yoast: il plugin wordpress per ottimizzare il tuo blog
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

Se, prima o poi, nella tua permanenza su internet, hai preso il coraggio a due mani e hai deciso di aprire un blog su WordPress, sai già l’importanza che riveste la SEO nella ricercabilità del tuo diario online nuovo di zecca.

Pur senza dimenticare che scriviamo per i nostri lettori, vedrai come ti salverà la vita avere un tool che in maniera rapida e visiva, ti dia indicazioni, dalle più basilari a quelle approfondite, su come ottimizzare i testi in ottica SEO.

In particolare, WordPress SEO by Yoast, si è guadagnato la fama di miglior plugin della sua categoria, con un rating altissimo e più di 10 milioni di download.

WordPress SEO by yoast: come funziona

Questo plugin esce in due versioni, free e Premium. Oggi facciamo una panoramica sulla versione gratuita, che fornisce già ottimi strumenti di controllo e feedback per scrivere contenuti migliori e più facili da trovare su Google.

Come? Attraverso la Page Analysis.
È la funzionalità più famosa e più amata dai blogger: restituisce automaticamente il risultato di un’analisi SEO on-page, dettagliando ogni singolo aspetto.

Accanto ad ogni punto analizzato, un colore, rosso, giallo o verde, come un semaforo che ti guida nell’ottimizzazione. Vengono presi in esame tanti elementi, con i relativi consigli per le modifiche, vediamone alcuni:

–       Parola chiave: qual è il focus dell’articolo? È presente nell’intestazione, titolo, URL, contenuto e meta description?

–       Keyword density: quante volte abbiamo ripetuto la parola chiave nel testo, rispetto alla lunghezza dell’articolo? Rimane gradevole per la lettura “umana” o suona artificioso?

–       Titolo: contiene la keyword? Viene visualizzato per intero nei risultati di Google?

–       Meta Description: ha la lunghezza corretta? Anche qui, hai inserito la keyword? Hai fatto un benchmarking con i tuoi concorrenti con un’indicizzazione migliore?

–       URL: hai inserito la frase con cui vuoi posizionarti?

–       Heading Tag: hai usato l’H2 nei titoli dei tuoi paragrafi senza dimenticarti di ripetere le chiavi rilevanti?

–       Immagini e Tag Alt: hai inserito delle immagini? Ti sei ricordato di compilare il campo tag alt con l’indicazione della parola chiave?

–       Lunghezza del post: il tuo post supera le 300 parole? Non rischiare di essere scambiato per un produttore seriale di contenuti senza valore.

Yoast ti spinge a soffermarti su tutti questi fattori, determinanti per la SEO del tuo blog e ti consiglia alcune tattiche per migliorarli.

Senza dubbio semplifica e velocizza una fase di controllo imprescindibile per posizionare i contenuti sui motori di ricerca ma, soprattutto, ti allena a testare e migliorare le tue abilità, per poi lavorare efficacemente anche senza di lui.

Tu quale plugin usi? Come ti trovi con Yoast? Parliamone ancora nei commenti!

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×