Web: cosa mi spaventa davvero?

Web: cosa mi spaventa davvero?
3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 2 LinkedIn 1 Pin It Share 0 3 Flares ×

Ho intrapreso la mia avventura da navigante del web molto presto, complice il mio tecnologico papà che fin da piccola mi ha iniziato all’uso delle “cose tecnologiche”, a partire dal vecchio commodore 64, da quel momento in poi divenne indispensabile e inevitabile rapportarmi con il web di continuo. Non credo di aver mai avuto davvero paura.

Avendo usato fin da subito il web per scrivere, però, ammetto di aver avuto un unico timore, cioè il terrore di essere derubati e soprattutto di non poter fare niente per riavere indietro le proprie parole. Chiunque pensa di stare creando qualcosa sul web, ha forse provato la stessa sensazione almeno una volta.

keep calm and create

Oggi il web è molo diverso, è prima di tutto comunicazione e informazione e forse proprio per quello che l’internet è diventato, la paura di un tempo si è pian piano affievolita, complice quel detto mal comune mezzo gaudio? Chissà. Di sicuro ha aiutato la consapevolezza di non essere sola e che come me, moltissimi altri si erano trovati invischiati in una rete enorme, che collega oggi un’infinità di altre piccole reti nel mondo.

Potrebbe ancora spaventarmi una cosa del web: la sua potenza.

WEB: USARE CON CAUTELA

Eh già, il web è potente, bastano pochi minuti (minuti indicativi connessione permettendo) e ti trasporta ovunque, in una strada, dentro un negozio, in un luogo dove puoi rapportarti con una grande piazza pensante e valutare le tue idee, confrontarle o cercarne di nuove. Non è magnifico tutto questo?

Ho sentito dire questa frase “se non sei sul web non esisti” e in un certo senso è vero. Ammetto che è una frase terribile a pensarci, sarà questo a farmi più paura? Sarà la paura di essere un giorno sopraffatta da tale forza?

paura del web

Forse un pochino o forse no, perché io nel web ci sono sempre stata, mi piace esserci ed essere ovunque: viverci senza cessare di vivere nel mondo reale.

Come mi piace sempre dire Casa è dove c’è il free wifi!

Insomma questo World Wide Web è bellissimo. Ha i suoi lati oscuri come ogni cosa, ma credo che usarlo con padronanza e sicurezza aiuti molto a non averne timore e a sapersi difendere, se così possiamo dire, dai retroscena che questa immensa rete nasconde.

Photo credit: freepik

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

3 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 2 LinkedIn 1 Pin It Share 0 3 Flares ×