Workspace ideale: quando la fantasia supera la realtà

Workspace ideale: quando la fantasia supera la realtà
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×

La caratteristica che accomuna tutte le postazioni da lavoro che utilizzo è la loro temporaneità: la scrivania a cui mi siedo in studio mia per metà, quindi non ho altra scelta se non quella di ragionare sulla profondità, ovvero Mac Book, mouse e Moleskine (for Evernote) a portata di mano e poi borsa, cartella porta pc e altri possedimenti del momento nella fascia meno accessibile, dietro lo schermo del mio portatile.

A casa, mi piazzo in un angolo del tavolo del soggiorno, è la stanza più luminosa, ma ha il difetto di essere appunto un soggiorno dove, in determinati orari, l’altro occupante dell’abitazione pretende anche di cenare e pranzare.

La postazione di lavoro ideale

Di fronte a questa condizione inaccettabile, la reazione non poteva che essere quella di passare all’azione: buttarmi a capofitto su Pinterest per creare una board dedicata al mio workspace dei sogni. Sì, ho deciso che presto o tardi avrò un angolo tutto mio dove vivranno stabilmente alcuni oggetti utili per il lavoro e per la concentrazione.

Basta uno sguardo rapido per cogliere le caratteristiche che dovrà avere questo spazio:

  • Molto luminoso. La luce naturale agevola la focalizzazione e compensa quella artificiale dello schermo, è una sveglia naturale molto potente per me.
  • Bianco. Il bianco, l’avorio, il panna sui muri e per la scelta dei mobili amplifica la sensazione di luce e dà l’impressione di avere più spazio e più aria, oltre a far risaltare i colori.
  • Shabby. Credo che non mi stuferà, il pezzo forte sarà una sedia antica rivestita di tessuto lilla pastello, con le rotelle.
  • Organizzato. Avrò delle piccole mensole sul lato lungo opposto alla seduta, due solide cassettiere e una libreria, con tutti i miei testi, le agende e qualche tonnellata di cancelleria.
  • Personalizzato ma minimal. Prediligo uno spazio non troppo carico, mi immagino anche una lavagna a muro, magnetica o di sughero, da usare come pannello di controllo delle mie attività, da tenere ordinata e aggiornata.

Questo è quanto visualizzo se penso alla mia postazione di lavoro ideale e, riflettendoci meglio, è l’esatto opposto di quello che ho. Impressioni? Consigli? Recensioni? Ogni idea è più che bene accetta.

Photo Credit: Pixabay

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×